Beneficenza d'Autore
 
L'artista del mese | Maurizio Spano

"Dipingo continuamente. Cerco inesorabilmente la ‘cosa nuova’, il nuovo che distingua, che non ti faccia sentire sempre e comunque legato a qualcuno, per quanto grande. Purtroppo nell’arte (e parlo in generale: vale per i comici, i musicisti, i cantanti, gli scultori,…) cercano sempre di incasellarti in una qualche corrente specifica, a dirti ‘assomigli a…'".

Lui, Maurizio Spano, che di professione fa l’assistente di Polizia, ma appena può dipinge, ha cercato di approfondire e sviluppare ricerche serie e metodiche. Non può negare di essere collegato all’esperienza surrealista (le opere parlano chiaro), ma l’innovazione è fondamentale.

Ha iniziato a dedicarsi alla pittura nel 1988. "È stata una sorta di folgorazione!" racconta.
Sì perché a 19 anni ha cominciato a dare ascolto e sfogo alla sua passione-predisposizione per le arti e per la comunicazione. "Ho esordito come autore di canzoni e di brevi racconti di comicità demenziale". Lo fa ancora oggi, con notevoli apprezzamenti. Ma è anche musicista (è iscritto alla SIAE e ha fatto parte di un gruppo rock), ed anche attore. "Dal 1990 al 2000 sono stato attore protagonista di un Compagnia di teatro dialettale".
Non dimentichiamo le sue foto, le cui mostre hanno sempre ottenuto buone critiche.

Ma torniamo alla pittura che, una volta scoperta, divenne interesse prevalente di quest’uomo davvero "poliedrico".
Ad Adria (dove vive) e dintorni, in questi anni le sue mostre personali vanno per la maggiore; ha esposto a Padova, a Rovigo, lo scorso settembre anche a Modena, alla Meridiana di Casinalbo. E a Modena tornerà il prossimo autunno, prima o dopo la mostra che si terrà a Rovigo all’interno delle manifestazioni della locale fiera annuale.

"Non voglio fare artigianato
– confessa - voglio sentirmi artista e allora cerco l’unicità, ovviamente senza mai dimenticare che bisogna sempre divertirsi. Credo che riuscire o meno sia una cosa diversa, comunque non fondamentale. L’importante è provarci e credere in quello che si fa. È questa l’essenza dell’arte. Non si dipinge per vendere, per il successo, si dipinge per esprimersi, per comunicare. SE poi il successo arriva bene, altrimenti, la soddisfazione personale rimane in ogni caso".

Spano non è passato inosservato. MARTA MARZOTTO delle sue opere ha scritto: "Come Magritte, con i suoi quadri fa entrare in scena ciò che sembra assurdo e imprevedibile. Sfugge la quotidianità per rifugiarsi in un suo mondo onirico, di poesia pura, assoluta, di armoniosa musicalità. Il giovane Maurizio Spano ricerca se stesso, fuggendo il mondo che lo circonda, per rifugiarsi nela poesia e nel sogno che gli provengono dalle sue grandi passioni per la pittura e per la musica". E parlando di Surrealisti VITTORIO SGARBI ha lodato: "Orignale epigono di questa stirpe di sognatori è il giovane artista di Adria Maurizio Spano".

 
     
Altro
 
 
Indice artisti ed opere

Maurizio Spano sta dipingendo un quadro appositamente per il nostro angolo di solidarietà. Sarà la sorpresa che vi riveleremo in autunno.


Contattate la
Dott.ssa Francesca Orlando
059.43.90.831
f.orlando@unindustria.mo.it

 
 
|| home || chi siamo || contattaci || staff || help ||